• PubTop

    • Partita IVA

      Un capitolo importante della professione del webmaster e che noi di AdultItaly non finiremo mai di sottolineare sono la professionalità e legalità nello svolgere questa professione.

      Se lavoriamo tutti legalmente e seguendo le regole allora anche la nostra industria non sarà più vista come una cosa losca e sospettosa.
      Per esercitare una qualsiasi libera professione occorre, innanzi tutto, capire a quale livello e come si intende svolgerla; ciò serve tanto a determinare la convenienza ad intraprendere l'attività in questione, quanto a scegliere le modalità con le quali assolvere a tutti gli obblighi fiscali e previdenziali previsti dalla legge.
      Con questo pezzo vorrei trattare la partita IVA.
      Come abbiamo sempre detto quella del webmaster è una professione e come tale comporta dei guadagni che vanno dichiarati al fisco.
      Chi non lo fa sbaglia di grosso, può danneggiare se stesso ma anche tutta l’industria. Quindi cos’è questa bestia chiamata partita Iva?
      La Partita IVA è una sequenza di numeri che identifica univocamente un soggetto che esercita un’attività rilevante ai fini impositivi.Il numero di partita IVA è rilasciato dall’Ufficio delle Entrate a cui viene richiesto, indipendentemente dal domicilio fiscale, al momento della apertura della posizione IVA.
      Il codice della partita IVA è formato da 11 caratteri numerici di cui i primi 7 individuano il contribuente attraverso un numero progressivo, i successivi 3 individuano la provincia dove ha sede l’Ufficio delle Entrate che lo attribuisce, l’ultimo è un carattere di controllo. Tutti i soggetti che intraprendono un’attività che ha rilevanza ai fini IVA (impresa, arte, professione), compresi i soggetti non residenti che istituiscono una stabile organizzazione in Italia o che intendono identificarsi direttamente, devono presentare la dichiarazione di inizio attività presentando un apposito modello, disponibile in formato elettronico e prelevabile gratuitamente nel sito Internet dell’Agenzia delle Entrate.
      Il webmaster può essere considerato un libero professionista. Quella del webmaster è una professione emergente che, attualmente, non gode di alcun riconoscimento legale che lo assimili a professioni protette quali l'avvocato o il dottore commercialista; è quindi priva di un albo di iscrizione e di una cassa di previdenza; ad essa si applica il trattamento fiscale del lavoro autonomo ed una particolare gestione previdenziale, introdotta recentemente con la riforma del sistema pensionistico del governo Berlusconi.
      Come tipico dell’Italia i contenziosi di questo tipo vanno avanti per anni e in questo caso la palla balza dall’INPS alle camere di commercio.
      Ovviamente nessuno è tenuto a sapere che operate come webmaster nel settore adult, i proventi possono essere giustificati come Servizi di E-marketing.
      Questo articolo rappresenta naturalmente solo un consiglio poi ognuno è libero di agire come meglio crede, noi pensiamo che operare nella legalità sia la soluzione migliore.
    • Pub Bot

    • PUB

    • Partners

      Partners


    • home events calendar widget

      Calendario eventi

      • Programmi di affiliazione

        Programmi

        di affiliazione per guadagnare con un sito web

        Seguici su Facebook