• PubTop

    • L'aumento del porno nei social nel 2016



      Il porno č sempre esistito ma tanto piů si diffondono i social quanto piů esso prende piede tra gli internauti. Mentre, fino a qualche tempo fa, avvicinarsi in rete a questo mondo era questione di ricercare determinate parole o determinati siti, oggi post e immagini osé ci cadono addosso, scorrendo la home o sfogliando album.

      Benché il porno non manchi anche su Facebook, l’aumento di questo fenomeno sui social č dovuto, essenzialmente, all’esplosione di Instagram.

      I primi sono stati i vip a lanciare online foto di nudi totali o parziali, immagini piccanti e provocatorie e, talvolta, addirittura porno. Poi vi hanno fatto seguito le persone comuni e, infine, sono arrivati in rete tutti coloro che vengono il proprio corpo e che con queste foto esplicite sul proprio profilo cercano addirittura di attirare clienti. Il fenomeno, peraltro, cresce in maniera esponenziale nonostante le restrizioni.

      “Č proibito – si leggeva fino a qualche tempo fa - pubblicare sui servizi foto o altri contenuti violenti, con nuditŕ totali o parziali, discriminatori, illegali, illeciti, contenenti messaggi di odio, pornografici o con allusioni sessuali esplicite”. Poi il giro di vite: “Sappiamo che ci sono momenti in cui la gente potrebbe voler condividere le immagini di nudo che sono artistiche o creative in natura, ma per una serie di motivi non permettiamo il nudo su Instagram. Questo include foto, video, e alcuni contenuti digitalmente creati che mostrano atti di un rapporto sessuale, i genitali, e i primi piani di natiche completamente nude. Sono comprese nel divieto anche le foto di capezzoli femminili”.

      Una restrizione, questa, resa necessaria, evidentemente, dall’esplosione di un fenomeno, il porno nei social, che sta letteralmente sfuggendo di mano con i gestori dei social che non riescono piů a tenerlo sotto controllo. Non č escluso, dunque, che a breve possano arrivare delle leggi ad hoc alle quali tutti le piattaforme debbano uniformarsi.
    • Pub Bot