• PubTop

    • Differenza tra indicizzazione e posizionamento

      Quando si naviga in Internet, spesso si sente giocare con i termini indicizzazione e posizionamento. Ciò dipende dal fatto che si tratta di parole che consentono di collocarsi ai primi posti nei Motori di Ricerca.

      Il rispetto di potenziali clienti (l’etica) e forse anche la conoscenza della lingua italiana imporrebbero un comportamento completamente differente visto che i due differenti servizi Web Marketing possono avere costi molto diversi l’uno dall’altro.

      Partiamo dai concetti elementari, le definizioni per poi passare alle analisi. L’indicizzazione consiste nell’inserimento dell’URL di un sito (http://www.nomesito.com/ ) nelle banche dati dei Motori di Ricerca e delle Directory. Il posizionamento consiste nell’effettuare questa prima fase mettendo in atto poi una serie di strategie per far arrivare e mantenere tra i primi venti o trenta posti il proprio sito Web.

      I Motori di Ricerca cambiano regolarmente (ogni mese circa) le regole in base alle quali stabiliscono le posizioni dei siti nelle proprie banche dati. Con la sola indicizzazione non si può mantenere il proprio sito tra i primi venti ma si può solo sperare che ciò avvenga. Con il posizionamento queste garanzie aumentano considerevolmente.

      Si sta diffondendo la tendenza ad offrire una sorta di indicizzazione di base ed una più completa. La prima comporta l’inserimento del proprio sito unicamente nei data base dei principali Motori di Ricerca e Directory. Quella più completa, invece, consente l’inserimento del proprio sito in un elevato numero di data base di Motori e Directory (nazionali ed internazionali), persino alcune centinaia.

      In casi del genere, ci si può fidare? Che fare? Basta leggere le ultime statistiche sul comportamento dei navigatori per sapere che, in realtà, la maggior parte di essi effettua le proprie ricerche in Rete a partire da una ristretta cerchia di Motori di Ricerca e Directory. Registrarsi in alcune centinaia di Motori, peraltro, ci espone ad un forte rischio “spam” visto che alcuni Motori, sono solo in realtà dei mezzi per raccogliere dati personali (i vostri dati…) da rivendere al miglio offerente.

      Ne vale ancora la pena? Non è certo la quantità che fa la qualità.

      Con il posizionamento cambia il modo di operare del consulente Web che interviene prima sul sito per poi effettuare un’indicizzazione dello stesso. Intervenendo sul codice HTML del sito Web si predispongono le pagine in funzione dei principali Motori di Ricerca.

      Per quanto riguarda la promozione di un sito Web tramite i Motori di Ricerca esistono due scuole di pensiero principali: una secondo la quale bisognerebbe prevalentemente ottimizzare le pagine del sito senza creare doorway ed un'altra nettamente più favorevole alla realizzazione di doorway.

      Con le differenze si potrebbe andare ancora avanti ma più l’analisi diventa minuziosa, maggiore è la possibilità di cadere in errore poiché in molti casi Webmaster ed altri tendono a differenziare la propria offerta commerciale apportando delle modifiche alle promozioni di base. Ad esempio, alcuni potrebbero spingere maggiormente lo scambio link utile per aumentare la link popularity dei siti Web.
    • Pub Bot